Sistemi per la decantazione e disoleazione

Descrizione del funzionamento

Sistemi per la decantazione e disoleazione

 

 

 

 

 

 

 

 

Decantazione - flowpack

Il flusso di acqua e fango proveniente dalle fasi di trattamento precedenti (sia biologiche, sia chimico-fisiche) viene immesso nella zona intermedia della vasca, appena al di sotto del pacco lamellare. Tramite un diffusore viene effettuata una distribuzione uniforme del refluo sul pacco lamellare.
La velocità di risalita all’interno dei canali del pacco è costante; di conseguenza, i fiocchi di fango, che hanno densità maggiore rispetto all’acqua, tendono per gravità a sedimentare sulla parete di fondo dei singoli canali. Da qui, grazie all’inclinazione della parete e alla velocità dell’acqua pressoché nulla in prossimità del contorno bagnato, i fanghi scivolano nella tramoggia di raccolta, da cui vengono estratti ad intervalli di frequenza variabile a seconda della quantità. Contemporaneamente l’acqua chiarificata raggiunge la superficie libera sulla sommità del decantatore e tracima in una canalina di raccolta, dalla quale viene convogliata ai trattamenti successivi o, eventualmente, allo scarico finale.

Disoleazione - oilpack

Il flusso di acqua e olio viene immesso nella vasca e omogeneamente distribuito sull’intera sezione. Al di sotto della zona d’ingresso è collocata una tramoggia per la raccolta di eventuali sedimenti o fanghi presenti nelle acque. Il refluo attraversa il pacco lamellare con moto gravitazionale (dall’alto verso il basso) con velocità e portata uniformi all’interno di ogni canale. Durante il moto di discesa la singola particella d’olio, che ha densità inferiore a quella dell’acqua, tende per gravità a risalire in superficie. A questo punto la particella si può considerare separata dal fluido di trasporto e comincia a risalire verso l’alto grazie sia all’inclinazione dei canali sia alla velocità dell’acqua, pressochè nulla in corrispondenza del contorno bagnato. Giunte in superficie, le particelle di olio si accumulano nella zona centrale della vasca, sopra il pacco lamellare; da qui vengono estratte con un oil-skimmer.
L’acqua disoleata, ripresa da sotto il pacco lamellare, raggiunge la superficie libera sul lato opposto a quello di alimentazione e da qui viene convogliata all’esterno, allo scarico o ad eventuali trattamenti successivi.